venerdì 29 agosto 2014

Bicchierini detox di mango e carote

Oggi una ricetta light per rimettersi in forma dopo i vari stravizi delle vacanze. Ho preso spunto dal blog di Manuel Marcuccio UNOcookbook, lui aveva preparato una vellutata fredda di mango ma io ho pensato a dei bicchierini finger food, di mango e carote.

Ingredienti:  

300 g di polpa di mango 

100 g di carote

150 g di cetrioli 
100 g di yogurt bianco
30 g di cipolla tritata
succo di 1/2 limone
5 cucchiai di olio extra vergine di oliva 
300 ml di acqua 
sale e pepe macinato fresco - qb


Procedimento: lavare e sbucciare il mango, le carote e il cetriolo. Tagliarli a dadini e unirli in contenitore o bicchiere alto. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e mixare con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una vellutata. Conservare la vellutata in frigorifero per almeno 2 ore. Se la consistenza risulta troppo densa aggiungere dell'acqua. Servire la crema fredda nei bicchierini con delle strisce di carote. Ottima come aperitivo.

Alla prossima e bon appettit!!

mercoledì 27 agosto 2014

Traveling&Food - Capri

Oggi  un racconto o meglio un insieme di consigli per chi volesse andare nella bellissima Capri. 

L'isola di divide in Capri la parte più turistica con negozi e shop di grandi marche e Anacapri zona più familiare, tranquilla e meno trafficata. Devo avvisarvi che alcuni punti dell'isola sono raggiungibili solo a piedi come la Villa di Tiberio o il Belvedere di Tragara con vista ai Faraglioni.

Vista durante la discesa al Lido "da Luigi ai Faraglioni"
Per arrivare a Capri 
Sono partita da Roma in macchina ma per chi non fosse auto munito consiglio di prenotare con largo anticipo i biglietti del treno per Napoli Centrale con arrivo la mattina presto, perché i primi aliscafi e traghetti che partono dal molo di Mergellina ci sono dalle 7.00 in poi.

Questo è il link per l'acquisto online dei biglietti Traghetti linesUna volta stampati dovrete ritirare i veri biglietti presso la biglietteria al molo di Mergellina. Con 50 minuti di aliscafo sarete a Capri.

Una volta sbarcati sull'isola ci sono tre opzioni per arrivare al centro di Capri: utilizzare la funicolare che parte ogni 15 min e costa 1.80 euro, prendere un taxi (molto caratteristico) o andare a piedi nei vicoletti in salita fino all'ingresso della Piazzetta. 

Se volete soggiornare a Capri nel mese di agosto vi consiglio prenotate anche i vari Bagni, dove trascorrere una giornata di mare, noi siamo stati fortunati i primi due giorni ma poi ci siamo dovuti "arrendere" alla prenotazione anche per ovvii motivi di tempo.

Dove andare al mare
Sono stata il primo giorno da Luigi ai Faraglioni, il posto ha una panorama mozzafiato, ti ritrovi sotto i Faraglioni ma è sconsigliato per chi non sa nuotare, l'acqua è molto alta. Non avevamo prenotato era il primo giorno sull'isola, abbiamo comunque trovato disponibilità e un posto con due materassini. Il costo e' stato 41 euro per due persone (ingresso + 2 materassini). 



Negli ultimi due giorni ci siamo rilassati ai Bagni di Tiberio, avevo visto questo lido già su internet per un pranzo light tra un tuffo e un altro, mi ero innamorata della terrazza sul mare, poi ho visto che era un vero e proprio stabilimento così ne abbiamo approfittato prenotandolo per due giorni con ombrellone lettini e una cabina per l'ultimo giorno visto che saremmo andati direttamente con il trolley. Si arriva ai Bagni di Tiberio a piedi dal Porto di 
Marina Grande o sempre dal porto con la loro barca via mare. Ingresso 10 euro + 5 euro ombrellone + 9 euro lettino a persona.


Essendo un isola ricca di posti da vedere e avendo solo 4 giorni rischiavamo di perderci dei luoghi che meritavano di essere visti così abbiamo optato per una gita dell'isola in barca. Biglietto tour dell'isola con Laser Capri 17,00 euro + Entrata con barchetta alla Grotta Azzurra 13,00 euro (opzionale). Tappe Villa di Tiberio, Faraglioni, Grotta Bianca, Grotta Verde, Faro di Punta Carena e Grotta Azzurra.




Purtroppo a causa dell'acqua alta non siamo potuti entrare nella Grotta Azzurra ma è stato molto meglio perché grazie ai consigli di un tassista simpatico ci siamo arrivati via terra e ci siamo fatti anche il bagno all'interno....un esperienza meravigliosa!! Vi consiglio questo itinerario dopo le 5 del pomeriggio, quando le barche dei tour non saranno davanti alla grotta e sarà più facile farvi una nuotata. 

Itinerario per la Grotta Azzurra e il Faro di Punta Carena

Dalla piazzetta alla Grotta Azzurra: in due minuti a piedi si arriva alla zona di partenza degli autobus e muniti di biglietto prendere il bus per Anacapri, scendete alla penultima fermata prima del capolinea e sarete allo stazionamento dei bus per la Grotta e il Faro di Punta Carena. Prendete il bus per la grotta, scendete le scalette e tuffatevi!!

Ingresso Grotta Azzurra 
Purtroppo abbiamo fatto un bagno veloce perchè la gente era tanta, ci siamo cambiati in fila, tuffati e rientrati dopo essere stati nella grotta, dovete farlo ne vale la pena e risparmiate 13 euro!

Una delle cose che avevo letto da fare a Capri era l'aperitivo al tramonto al Faro di Punta Carena quindi dopo la Grotta visto che eravamo in tempo ci siamo diretti al Faro.




Dalla Grotta Azzurra al Faro: purtroppo i capresi sono un pò contorti, quindi dovrete ritornare allo stazionamento bus e prendere quello diretto al Faro. Ogni corsa è valido un biglietto, non sono a tempo. Quindi dovrete comprare 6 biglietti da 1.80.


Dove mangiare a Capri
E' Divino - posto conosciuto attraverso lo chef Antonino Cannavacciulo che lo aveva risollevato dalla crisi perchè da "incubo". Ero troppo curiosa! Così siamo andati, molti ristoranti a Capri non accettano prenotazioni, siamo andati lo stesso nel rischio di non trovare posto. Siamo stati fortunati, la location è molto particolare, ricca di oggetti e particolari che riprendono il cibo e il vino. Il servizio è stato veloce, e i piatti provati non erano più da incubo ma buonissimi sopratutto i fiori di zucca imbottiti di ricotta...
Ci credete che non sono riuscita a prendere il dolce?!?!
INDIRIZZO Via Sella Orta, 10 - 10/a - Capri Tel. +39 081 8378364 


Il Verginiello - consigliato dallo stesso simpatico tassista, una trattoria caprese con terrazza sul mare. Per questo ristorante hanno accettato la prenotazione. Abbiamo provato anche qui i fiori di zucca fritti, la mozzarella in carrozza come antipasto, diviso un primo piatto di ravioli capresi, (il piatto più buono) e poi abbiamo concluso con delle cozze gratinate e del pesce spada grigliato.

INDIRIZZVia Lo Palazzo, 25 - Capri    Tel: 081 8370944  

Un gelato post mare passeggiando nelle vie capresi??
Gelateria Buonocore 
INDIRIZZO Via Vittorio Emanuele 35, Capri.


Dove soggiornare a Capri
Albergo Regina Cristina a pochi passi dalla famosa Piazzetta.
Camera grande e staff gentilissimo. La colazione abbondante sopratutto di mini sfogliatelle frolle, ricce, graffe e naturalmente sempre presente la torta Caprese.
INDIRIZZO Via Federico Serena, 20, 80073 Capri  Tel. 081 837 0744






















Spero che questo piccolo diario di viaggio vi sia d'aiuto per il vostro viaggio caprese!! 

Alla prossima!!

lunedì 25 agosto 2014

Gelato alla vaniglia variegato alle amarene



Buongiorno!! Le amarene stanno creando dipendenza...non so che fare! le ho scoperte da poco, non sono mai stata un amante delle amarene, le trovavo troppo dolci...ma è stato un "momento", è bastato un contest per amarle ed ora non posso più farne a meno...oggi le ho unite al gelato alla vaniglia, che ne dite??


Ingredienti:
150 g di zucchero
250g di latte
150 g di panna
4 albumi
amarene Fabbri q.b.


Procedimento: Sbattere insieme gli albumi e lo zucchero finchè non diventano chiari e spumosi. Aggiungere il latte e la panna, mescolare bene e versare il composto nella gelatiera già azionata. Con la mia gelatiera impiego 3o/40 min per avere il gelato pronto. In un contenitore ermetico riporre il gelato alla vaniglia appena fatto ma prima di riporlo in freezer unire le amarene in pezzi e a filo un pò del loro sciroppo.

Alla prossima e bon appettit!!

venerdì 22 agosto 2014

Pasta frolla al cacao #ricettavegana


Questa ricetta è stata un esperimento, dopo quella integrale, burrosa e all'olio d'oliva questa è la volta di una pasta frolla senza burro e senza uova.  Ho provato la ricetta della bravissima Elisabetta.


Ingredienti:
250g di farina di farro (+ spolvero)
20 g di cacao amaro
1 cucchiaino di lievito per dolci
75 g di zucchero di canna
75 g di olio di semi bio
2 cucchiai di amido di mais
150 ml di latte di riso 

Procedimento: In una terrina unite tutti gli ingredienti secchi, aggiungete l’olio e iniziate a mescolare. Unire anche il latte e impastare, prima con un cucchiaio, poi con le mani, fino ad ottenere un impasto appiccicoso. Spolverare poca farina sul piano da lavoro e lavorare la pasta frolla velocemente. Il vostro panetto dovrà rimanere morbido ma non appiccicoso, quindi non aggiungere troppa farina.
Avvolgerlo nella pellicola trasparente e fate riposare in frigo almeno 30 minuti. A questo punto liberate la propria fantasia con biscotti e crostate.

Alla prossima e bon appetit!!

mercoledì 20 agosto 2014

Millefoglie di pomodori freschi con melanzane e mozzarella


Niente forno e pronta in pochi minuti, questa millefoglie è ideale per chi in questo periodo non ha voglia di cucinare cose troppo elaborate, ma vuole allo stesso tempo mangiare qualcosa di salutare.

Ingredienti per 4 persone:
3 pomodori tondi 
2 mozzarelle di bufala 
3 melanzane 
sale
pepe
olio e.v.o. DOP Cooperativa Nuovo Cilento-Terre dei Monaci 
(acquistato durante il mio soggiorno in Cilento)


Procedimento: lavare le melanzane, tagliarle sottilmente lasciando la buccia (io utilizzo l'affettatrice) e sistemarle una sopra all'altra in una ciotola colma di acqua e sale grosso. Una volta tagliate tutte le melanzane, scolarle dall'acqua e riporle sempre nello stesso modo in uno scolapasta o ciotola con fori coperta con un piatto e una pentola piena d'acqua o pesante per creare pressione e far fuoriuscire l'eventuale acqua rimasta. Grigliare una ad una le fettine di melanzana e metterle da parte. Lavare e tagliare i pomodori e successivamente la mozzarella. Sistemare una fetta di pomodoro, una di mozzarella e una di melanzana. Ho scelto di fare due strati, ho aggiunto il sale, un pizzico di pepe per ogni torretta e un filo d'olio e.v.o.


Alla prossima e bon appettit!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...